L'AZIENDA

Tra i nostri vini migliori c'è il Nobile di Montepulciano Biologico Cesiro

L’azienda Podere della Bruciata è da sempre improntata sulla realizzazione di una viticoltura naturale e sostenibile, basata sulla produzione di vino di eccellenza nel totale rispetto dell’ambiente, delle risorse naturali e del consumatore, senza l’impiego di pesticidi, insetticidi, diserbanti e di composti chimici di sintesi nel processo di vinificazione, nè di pratiche enologiche invasive.

La nostra è una realtà a misura d’uomo, con una produzione media di circa 25.000 bottiglie all’anno tra Chianti, Rosso e Nobile Montepulciano Biologico.

Il vitigno principale è il Sangiovese, affiancato da piccoli appezzamenti di Colorino, Canaiolo, Pugnitello.
Vedi i nostri prodotti.

SOLO RACCOLTA MANUALE

La continua ricerca della qualità  dei vini è alla base del nostro quotidiano. In tal senso la raccolta manuale rappresenta  una pratica indispensabile a selezionare le uve migliori.

le botti di fermentazioni del nobile di montepulciano biologico

FErmentazioni Spontanee e lunghe macerazioni

Auspichiamo che i nostri vini rappresentino al meglio il territorio nel quale crescono.
Scegliamo qundi di non condizionare il mosto con lieviti artificiali lasciando agire i lieviti autoctoni naturalmente presenti e di prolungare il tempo di macerazione.

invecchiamento in BOTTI GRANDI e tonnEAU

Il legno dovrebbe “esaltare” e non “alterare”, almeno è questo quello in cui crediamo.
Quindi botti grandi (o quasi) soltanto con leggera tostatura.

botti grandi e legno spesso per il nobile di montepulciano biologico

AFFINAMENTO IN BOTTIGLIA

Si dice che il sangiovese appena imbottigliato sia un giovane irrequieto, ma con il giusto tempo in bottiglia questo possa diventare un gentiluomo.

TRADIZIONE

Il  Nobile di Montepulciano vanta più di 600 anni di storia e spicca tra le prime DOCG italiane.
L’essenza di questo vino risiede nella morfologia del territorio e nell’impasto (argilla) dei suoi terreni, oltre che nell’antico sapere che i vignaioli poliziani hanno saputo tramandare di generazione in generazione.

riscoperta

La Toscana non è soltanto terra di sangiovese. Prima di lui, o a fianco , ci sono stati altri vitigni non altrettanto famosi ma che a noi piace valorizzare.

BUON VINO, Buon Cibo, Buona compagnia

Questo risulta sempre il miglior connubio.